Raggruppamento a Jesolo

Nella prima partita l’under 8 ha incontrato il Mirano. Gli udinesi hanno giocato con determinazione, placcando e occupando il campo in maniera esemplare, ottenendo così una meritata vittoria. La seconda partita, con i padroni di casa dello Jesolo, è stata meno fruttuosa e un po’ di confusione in campo e qualche calo di attenzione hanno consentito ai veneti di aggiudicarsi l’incontro. Per finire i friulani hanno giocato la partita con Dosson di Casier, molto equilibrata anche nel risultato finale di pareggio, dove entrambe le formazioni hanno giocato divertendosi, con gli udinesi che hanno avuto anche l’occasione di mettere in pratica i movimenti provati ad allenamento.
Mirano, Jesolo e Dosson di Casier, invece, è stata la serie di partite giocate dall’under 10 che ha conquistato due vittorie e una sconfitta di misura (1-0) con i veneti del Dosson. Positivo il giudizio complessivo sulla prestazione dei friulani che nelle prime due partite sono riusciti ad andare in meta più volte grazie soprattutto ad una buona predisposizione alle fasi d’attacco del collettivo. Per le fasi difensive c’è ancora qualcosa da mettere a posto: sono troppi i giocatori che si fanno catturare l’attenzione dal punto d’incontro e non prestano attenzione all’esterno, mancanza che si è evidenziata nella partita con il Dosson, dove l’attacco veneto è stato contenuto solo grazie al lavoro straordinario di pochi.
Giornata positiva per l’under 12, i giovani udinesi hanno confermato i progressi visti al torneo di Mogliano Veneto e contro le compagini di Mirano, Jesolo e Dosson di Casier la Junior hanno offerto un’ottima prestazione, all’insegna del sacrificio. Decisivo il lavoro sul breakdown, allenato in settimana, con placcaggi puntuali e pulizie efficaci: atteggiamento che ha favorito le ripartenze da una base pulita e, ogni volta che la palla è stata spostata verso l’esterno, ha prodotto buoni avanzamenti. Bene anche l’approccio mentale: i tuttineri non hanno mai sofferto la reazione degli avversari, continuando a mantenere il piano di gioco suggerito dai tecnici. Qualcosa da registrare sull’attacco prima della difesa, dove gli individualismi prevalgono ancora sul gioco collettivo.

Ufficio Stampa
Sara Puntel

706 Responses

  1. Thank you for your sharing. I am worried that I lack creative ideas. It is your article that makes me full of hope. Thank you. But, I have a question, can you help me?

Leave a Reply